Basilicata inaspettata!

ℍ𝕠 π••π• π•£π•žπ•šπ•₯𝕠 π•šπ•Ÿ π•¦π•Ÿπ•’ 𝕓𝕠𝕝𝕝𝕒 π••π•š π•€π•’π•‘π• π•Ÿπ•– π•˜π•šπ•˜π•’π•Ÿπ•₯𝕖 𝕖 π•’π•¦π•’π•Ÿπ••π•  π•žπ•š π•€π• π•Ÿπ•  π•€π•§π•–π•˜π•π•šπ•’π•₯𝕒 𝕗𝕝𝕦π•₯π•₯𝕦𝕒𝕧𝕠 π•Ÿπ•–π•π•π•’ 𝕀π•₯π•’π•Ÿπ•«π•’!

Come un territorio possa visivamente cambiare a soli 100km da casa Γ¨ stupefacente: questo territorio Γ¨ la Basilicata, terra particolarissima, poco conosciuta e inaspettata.

Dopo aver attraversato la cittadina di Bella e il vicino faggeto, al cui ritrovo si possono gustare diversi prodotti di Lucanapa, una cooperativa di produttori di canapa del Sud, siamo arrivati a San Fele, terra di acqua, santi e briganti. SΓ¬ perchΓ© l’acqua Γ¨ protagonista di diversi percorsi trekking. Noi abbiamo visitato, lungo un sentiero di due ore circa, le tre cascate centrali: quella degli Innamorati β€œMa gli occhi sono ciechi. Bisogna cercare con il cuore”; U UattΓ«nniΓ©rΓ« – trasposizione dialettale di β€œgualchiera”, una macchina utilizzata negli antichi opifici a ridosso delle cascate; e la Cascata dei tre livelli.

48 ore sono davvero poche per una regione tanto piccola quanto ricca e cosΓ¬, con una manciata di ore a disposizione, ci siamo diretti di corsa al Ponte alla Luna, a Sasso di Castalda. 

Senza chiedere troppe informazioni, per evitare di cambiare idea, ci siamo fatti imbragare e dopo poco eravamo sospesi nel vuoto prima a 35 metri di altezza e poi a 102 metri, insomma una scarica di adrenalina pura!

Il percorso prevede due ponti tibetani, il Ponte Petracca e il Ponte alla Luna, lunghi rispettivamente 95 e 300 metri e intervallati da un sentiero di circa 1 chilometro. La struttura Γ¨ realizzata con funi d’acciaio e gradini in metallo grigliato e all’arrivo vi Γ¨ una panoramica e impressionante terrazza, una sky-walk in vetro affacciata sul ponte piΓΉ lungo e sul β€œFosso Arenazzo”.

Insomma l’emozione Γ¨ molto forte, il rumore del vento e l’oscillazione del ponte pure, ma lo staff Γ¨ altamente specializzato e ha reso questa esperienza, forse sarebbe piΓΉ corretto definirla prova di coraggio, divertente e unica.

Per riallineare i battiti e rilassarci, dopo aver attraversato il delizioso centro storico di Sasso di Castalda, non potevamo scegliere posto migliore di Atmosfera Bubble Glamping, a Satriano di Lucania (a pochi minuti dal Ponte alla Luna).

Chiara ci ha accolti con l’entusiasmo che ogni host dovrebbe avere e un fresco benvenuto. Lei e il marito hanno da poco aperto questa struttura pazzesca (noi siamo stati loro ospiti a Luglio): una bubble room in un bosco di querce, con un’area privata esterna, vasca idromassaggio riscaldata, lucine e un bagno esterno con vista, sΓ¬ perchΓ© una parte del tetto Γ¨ in vetro!!

Dopo un lungo e rigenerante bagno, abbiamo mangiato qualcosa a Satriano di Lucania, cosΓ¬ da poter fare una passeggiata per il paese che dal 1988 Γ¨ la capitale dei murales – se ne contano piΓΉ di 400 – nonchΓ© il borgo piΓΉ artistico d’Italia.

Ma Γ¨ ora di tornare alla nostra bubble: lasciata l’auto nel parcheggio, abbiamo preso la lanterna per illuminare il sentiero che ci conduce ad essa (la struttura Γ¨ a basso impatto ambientale e attenta ad un uso sostenibile di energia elettrica e idrica, con un effetto super romantico). 

La sensazione che si prova Γ¨ unica: in camera appena spegni la luce Γ¨ tutto scuro, piatto, ma a poco poco la vista si abitua e comodamente sdraiato a letto inizi a distinguere gli alberi, le stelle, sentendoti totalmente immerso nella natura.

Anche il risveglio è sorprendente: abbiamo ricevuto un messaggino quando la nostra colazione era pronta, così da andare a ritirarla in un punto indicato in prossimità della bubble: un cesto da pic-nic pieno di prodotti locali e soprattutto plastic free!

Dopo esserci divertiti a scattare delle foto nella bolla, ci siamo diretti a Craco per visitare la cittΓ  fantasma, percorrendo una delle strade piΓΉ belle della Basilicata: da un lato i calanchi, dall’altro distese di grano color oro.

Con un elmetto giallo e una bottiglia d’acqua, abbiamo iniziato la visita guidata di Craco con la nostra guida – Vincenzo – sotto un sole cocente.

Per poter visitare il centro storico, occorre acquistare la Craco Card alla Mediateca comunale del borgo. Generalmente vengono fatte due visite al giorno, una al mattino e una al pomeriggio. Non c’è un orario preciso, ma si aspetta che si formi un bel gruppetto di visitatori.

Il paese Γ¨ stato definitivamente abbandonato a partire dagli anni sessanta, quando la situazione divenne critica in seguito agli effetti di piΓΉ frane, alcune dovute a precedenti terremoti.

Palazzo Grossi che si affaccia sulla piazzetta della Chiesa Madre ha dei bellissimi soffitti affrescati e affacciandosi ad una finestra della torre normanna, poco piΓΉ su, si puΓ² godere di una vista impagabile sulla valle dei calanchi.

Non a casa Craco Γ¨ stata scelta come set cinematografico da registi come Mel Gibson per alcune scene de β€œLa Passione di Cristo” e Francesco Rosi per β€œCristo si Γ¨ fermato a Eboli”.

Ed ora di nuovo in marcia in direzione Pollino.
Si perchΓ© nel Parco Regionale del Pollino, esattamente a San Severino Lucano in localitΓ  Timpa Della Guardia, si trova – a ben 1169 metri di altezza – la giostra panoramica β€œRB RIDE”, un’iniziativa dell’Associazione ArtePollino.

L’opera, un elogio alla lentezza, Γ¨ stata progettata dall’artista Carsten HΓΆller che ne ha rallentato la rotazione affinchΓ© la forza centrifuga, propria delle giostre, ne fosse annullata. In questo modo chi ne ha accesso Γ¨ colto da un senso di inquietudine: per compiere un giro completo si impiegano 15 minuti.

Cosa fare allora?

Contemplare il paesaggio circostante da una delle 12 navicelle super colorate, con vista sulle cinque cime piΓΉ alte del Pollino che superano i 2000 metri di altezza s.l.m. e sulla Valle del Sinni, riappropriandosi cosΓ¬ di un tempo che troppo spesso ci sfugge. 

Tra i tanti festival organizzati in Basilicata vorrei segnalarvi:

  • Sogno di una notte a quel paese a Colobraro, il festival da percorrere muniti di amuleto anti-sfortuna, per contrastare la nomea del paese;
  • La Luna e i Calanchi ad Aliano, un festival-esperienza da vivere con sconosciuti e nel quale tutti possono avere parola;
  • Pollino Music Festival, un festival sulle “musiche attuali” in un’area protetta a San Severino Lucano;
  • Policoro in swing, per quasi 10 giorni, nel mese di agosto, questa cittadina affacciata sullo Ionio, balla a ritmo swing;
  • Teatro dei Calanchi a Pisticci: storie senza tempo in un evento “totally unplugged”.

E per chi ama l’avventura, imperdibile Γ¨ il volo dell’angelo a Castelmezzano e Pietrapertosa. A Castelmezzano si trova anche la Gradinata Normanna, una panoramica scalinata scavata nella roccia.

A Matera invece ho dedicato un articolo a sΓ© che potete leggere qui!

Chi vuole ricevere la mia guida digitale sulla Basilicata puΓ² scrivermi a info@mysocialwanderlust.com

#Basilicata #mysocialwanderlust #digitalwanderlustguide #ontheroad #sanfele #atmosferabubbleglamping #glamping #bubbleroom #craco #ghosttown #rbride #pollino #carstenholler #timpadellaguardia #parconazionaledelpollino #calanchi #melgibson #cristosiefermatoaeboli #cascate #ponteallaluna #pontetibetano #sassodicastalda #satrianodilucania #murales


Categorie Senza categoria

4 pensieri riguardo “Basilicata inaspettata!

    1. mariannawanderlust 8 ottobre 2019 — 19:23

      πŸ™πŸΌβ€οΈπŸ˜˜

      Mi piace

  1. Filomena bianca Bonelli 14 ottobre 2019 — 17:33

    Complimenti Marianna per la tua genialitΓ .
    È da premiare sicuramente.

    Un abbraccio forte

    Mi piace

    1. mariannawanderlust 14 ottobre 2019 — 17:38

      Grazie mille Filomena.
      Un abbraccio a te, a presto πŸ™‚

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close